ANNO 9 n° 147
''Abbiamo bisogno di azioni, non di proclami''
Il Gruppo Rinnovamento Vitorchiano sprona l'amministrazione Grassotti
19/02/2019 - 15:14

Riceviamo e pubblichiamo

VITORCHIANO - Amministrare significa, prima di tutto, avere le competenze per trovare le soluzioni migliori per guidare un Comune e, in secondo luogo, prendere in mano le redini delle diverse situazioni. Ciò comporta, senza possibilità di appello, un coraggio e una determinazione che non possono venir meno ad ogni difficoltà, rifugiando in posizioni stantie di accuse alla mala-gestione di chi ha preceduto nel compito amministrativo. Questo atteggiamento è infantile e denota fragilità. Se si considera, inoltre, che il soggetto al quale si addebita ogni fallimento è colui che ha fondato e formato la stessa classe dirigente che, ora, lo addita come responsabile degli errori, tutto assume caratteristiche alquanto grottesche e fa nascere il forte sospetto che siano implicati livori personali.

L'uso dell'appellativo 'Ex ex sindaco' denota una volontà di dimenticare, di spingere indietro nel tempo, connotando, poi, l'intento di non volere riconoscere anche alla persona in questione la trasformazione che ha vissuto Vitorchiano: da piccolo paese satellite di Viterbo a prima scelta di residenza, per molti concittadini che, da fuori, hanno scelto di venire a vivere proprio qui, nelle accoglienti frazioni del Pallone e di Paparano.

Quindi coraggio, Amministrazione Grassotti, dovete darvi molto da fare, per dimostrare di essere davvero all'altezza della fiducia che vi è stata data. Un suggerimento: non impegnatevi troppo in proclami che non servono a nessuno, ma agite. Noi assicuriamo che se saprete effettivamente fare qualcosa, saremo i primi a darvene atto.






Facebook Twitter Rss