ANNO 10 n° 29
A Trevinano la passione per Il Presepe diventa scuola d'arte
Al via le attività del laboratorio presepiale
14/12/2019 - 09:25

ACQUAPENDENTE - Conto alla rovescia a Trevinano in vista del prossimo Natale, dove ci si sta affrettando con i preparativi degli allestimenti che adornano il paese.

Al presepe tradizionale della chiesa parrocchiale, realizzato con statue in gesso degli anni '50, si è affiancato il Presepe in Piazza, giunto quest'anno alla sua VI edizione, dove sagome in legno a grandezza naturale fanno rivivere nella Piazzetta del Comune il calore della Natività, contornata dai pastori adoranti.

La novità per il prossimo Natale sarà l'avvio delle attività del gruppo degli Amici del Presepe di Trevinano, che nell'ambito delle iniziative promosse dalla locale Pro Loco, daranno vita ad un laboratorio di arte presepiale.

Gli Amici del Presepe vogliono essere innanzitutto un punto di incontro per tutti coloro che sono mossi dalla passione di trasmettere i valori di questa tradizione, simbolo della nostra identità culturale.

Come davanti alla culla di Gesù si sono riuniti pastori, semplici artigiani o persone di rango provenienti dai villaggi della Palestina e da terre lontane, gli Amici del Presepe di Trevinano si aprono a tutti coloro che sono desiderosi di condividere con chiunque voglia partecipare, le proprie conoscenze in materia di allestimenti scenografici ed apprendere le modalità di costruzione, impiego di materiali e colori.

Un laboratorio presepiale avrà avvio con il prossimo mese di gennaio dove con incontri periodici si realizzeranno sia presepi che ciascuno porterà poi a casa propria, che partecipare alla costruzione di un grande progetto collettivo.

Il 5 gennaio 2020, presso i locali del centro culturale R. Giannotti, si terrà un pranzo di raccolta fondi al termine del quale vi sarà la narrazione, con il supporto di audiovisivi, de 'Sotto la stella cometa' a cura di A. Zuri, un viaggio nel tempo ed attraverso le molte tradizioni popolari e culturali che ci hanno tramandato e consegnato il Presepe come lo vediamo oggi.






Facebook Twitter Rss