ANNO 8 n° 293
A Lucca la Viterbese lotta ma non vince
Bella performance per i gialloblu ma il risultato non supera l'1-1 contro i lucchesi
20/03/2018 - 21:05

LUCCHESE – VITERBESE 1-1

LUCCHESE (3-5-2): Albertoni; Capuano, Bertoncini, Espeche; Dell'Amico (39' st Russo), Nolè (30' st Buratto), Damiani, Arrigoni, Russu; Parker (41' st Bortolussi), Fanucchi. A disp.: Di Masi, Mingazzini, Palumbo, Razzanelli, Mugelli. All.: Giovanni Lopez

VITERBESE (4-2-3-1): Iannarilli; Sini, Celiento, Rinaldi, Sanè (19' st Peverelli); Baldassin, Cenciarelli (32' st Zenuni); Di Paolantonio, Calderini, Vandeputte (15' st Mendez); Ngissah (15' st Jefferson). A disp.: Pini, Micheli, Peverelli, Mbaye, Bizzotto, Pandolfi, Mosti. All.: Stefano Sottili

ARBITRO: Nicoletti di Catanzaro.

MARCATORI: 28' pt Arrigoni (L), 35' pt Calderini (V)

NOTE: Spettatori 1000 circa. Ammoniti: Calderini, Rinaldi. Angoli: 4-4. Recupero pt 2', st 5'

LUCCA – Applausi a scena aperta per Lucchese e Viterbese che non si risparmiano e cercano di vincere fino al triplice fischio. Due compagini che hanno dato battaglia a viso aperto, senza tatticismi, senza coprirsi ma, anzi, andando sempre a cercare il gol. Finisce pari perché la Lucchese in casa non vince dal 12 novembre e qualcosa significa e perché la Viterbese sbaglia troppo in fase offensiva. Ma le due squadre piacciono, piace il modo di giocare, piace il modo di fare, piace il modo di stare in campo ed essere propositivi. Certo se le punte di entrambe le squadre aggiustassero un po' la mira non sarebbe male ma il pubblico del Porta Elisa dimostra di gradire anche un 1-1 che serve poco a tutti.

Lucchese con il 3-5-2 con Parker titolare, ospiti con il 4-2-3-1, Sottili lascia fuori Jefferson, dentro Ngissah come boa, Di Paolantonio, Calderini e Vandeputte dietro, Baldassin e Cenciarelli a cucire il gioco. Viterbese in bianco, si comincia.

Il primo tiro in porta è di Calderini che opera un break e vola verso la porta rossonera, tiro alto. Stessa sorte per Russu sull'altro fronte. La Viterbese spinge, Di Paolantonio per Cenciarelli, tiro alto (8'). Sono i cimini a fare la partita, ma i toscani ribattono colpo su colpo. Arrigoni per Fanucchi, colpo di testa strozzato, palla sul fondo. Al 14' Ngissah crossa, Vandeputte assiste Calderini, palla fuori di un niente ma brividi per il portiere toscano. Di Paolantonio è tra i più attivi ed al 17' prende palla e carica il destro, tiro secco, palla fuori ma Viterbese sempre pericolosissima. Sull'altro fronte Arrigoni per Parker, colpo di testa e palla fuori di poco. Calderini cerca un rigore, trova un'ammonizione per simulazione. Tanto tuonò che piovve. Ma per gli avversari. Al 28' Parker allarga per Fanucchi, crossa per Arrigoni, piatto secco e gol rossonero. Immediata la risposta della Viterbese. Al 35' Calderini sfonda a sinistra e crossa per Baldassin, colpo di testa e palla in rete. La Lucchese non ci sta, Fanucchi prova il destro a rientrare, palla sul fondo. Nel finale di tempo, però, è la Viterbese a sfiorare il gol del sorpasso. Vandeputte calcia una punizione, Albertoni si salva con l'aiuto della traversa, la palla sbatte sulla schiena del portiere lucchese poi esce. Duplice fischio e tutti negli spogliatoi.

Si ricomincia ed i rossoneri partono a cento all'ora ma la prima chance è per Calderini che converge e tira, palla alta. La Lucchese replica con Parker (su cross di Arrigoni) che obbliga Iannarilli a volare per respingere una sua conclusione. Il pubblico di fede rossonera stava già esultando quando il portierone di Frosinone ha strozzato l'urlo in gola dei tifosi toscani. I padroni di casa ci credono. Al 20' Arrigoni imbecca Damiani che mette fuori. Partita bellissima con continui capovolgimenti di fronte, Cenciarelli ci prova ancora dalla media distanza, palla sul fondo ma cimini ancora pericolosi. Sul fronte toscano è Fanucchi che conserva ancora benzina ma non riesce a deviare una punizione dell'onnipresente Arrigoni. Non è finita, Mendez (44') tenta il colpaccio, niente da fare. Recupero: Iannarilli anticipa Espeche poi Fanucchi assiste Arrigoni, tiro mancino ad un palmo dal palo. Finisce al 95', senza vincitori.





Facebook Twitter Rss