ANNO 9 n° 197
A Canepina in campo con la maglia del Real Madrid
Concluso con successo il campo estivo per 40 ragazzi
03/07/2019 - 09:40

CANEPINA - La “camiseta blanca” portata con orgoglio e rispetto, tanto divertimento e una esperienza altamente formativa. Questo ha rappresentato il Clinic Real Madrid per gli oltre 40 ragazzi da 7 a 15 anni che hanno calcato la scorsa settimana il prato verde del “Rosato Palozzi” a Canepina.

I “Galacticos” sono infatti sbarcati nella Tuscia con il primo Clinic per giovani calciatori per merito delle società Barco Murialdina e Canepinese che, promuovendo il Camp grazie alla felice intuizione del Direttore Tecnico Massimo Baggiani, hanno iniziato una bella collaborazione a vantaggio del calcio giovanile viterbese.

Il Camp infatti non è stato solamente un importante raduno con un Club prestigioso ma una esperienza formativa a 360 gradi che ha messo in campo il ricorso a metodologie di allenamento fortemente innovative grazie anche al ricorso alla tecnologia applicata al gioco del calcio.

Bazooka goals (la prima rete pop-up al mondo), Tracktics (cintura Gps che mostra le prestazioni del gioco in tempo reale), Smartball (pallone Adidas con sensore integrato), Exerlights (casacche al led che indicano la rapidità d’azione) e infine Bepro11 (telecamera videotechnicque) sono state le tecnologie utilizzate per monitorare i piccoli calciatori in tempo reale, correggere difetti ed errori ed inviare alla Fundacion Real Madrid i dati da elaborare e ritornare ai mister giornalmente per consentirgli la migliore conoscenza di ogni ragazzo in modo da adattare le metodologie di allenamento sulla base delle potenzialità dei partecipanti.

A leggere i dati e rielaborarli la Fondazione Real Madrid ha messo a disposizione dei ragazzi uno Staff Tecnico giovane e di grande qualità con i Mister Leonardo Bazzucchi (Capo Camp, giovane portiere quest’anno in forza al La Spezia in Serie B) e e Luca Brugnano (allenatore della Juniores reg.le San Miniato Basso) entrambi abilitati ad allenare fino ai professionisti e il tecnico spagnolo, Mr. Nil Font, proveniente direttamente dalla “cantera” madrilena.

Il tecnico viterbese Marco Bevilacqua, nel ruolo di tirocinante, ha coadiuvato lo Staff tecnico madridista.

L’impeccabile organizzazione della Canepinese calcio e del Barco Murialdina ha invece messo a disposizione dei piccoli calciatori la mensa, allestita presso la locale ludoteca comunale, e le insegnanti di spagnolo Pina Mancinelli e Stefania Ricci che per un’ora al giorno hanno insegnato la lingua dei “galactici” ai ragazzi.

I trasferimenti da Canepina a Viterbo sono stati garantiti dal pulmino scolastico messo gentilmente a disposizione dall’Amministrazione Comunale di Canepina mentre giornalmente l’accoglienza al campo è stata gestita dal dirigente della Canepinese Serafino Pizzi, vero “motore” dell’impeccabile organizzazione.

Il camp è stato seguito costantemente dalla “Officina fotografica” di Viterbo (www.officinafotograficavt.com) che ha realizzato un prestigioso book di foto e video professionali al servizio delle famiglie e delle Società organizzatrici.

Sponsor ufficiali della manifestazione sono stati l’Acqua Etruria e la ditta E-Usil, agenzia pubblicitaria di Canepina.

 






Facebook Twitter Rss