ANNO 9 n° 204
A Bagnoregio il primo Congresso Nazionale sulla Riabilitazione su Base Comunitaria
20/06/2019 - 09:58

BAGNOREGIO - Tutto pronto, nella città dei calanchi, per il 'Primo Congresso Nazionale sulla Riabilitazione su Base Comunitaria'. L'evento scientifico, organizzato con il patrocinio della Asl di Viterbo, del Comune di Bagnoregio, dell'associazione di riabilitazione su base comunitaria Aribac, e dell'associazione medica Simfer, si svolge venerdì 21 giugno, presso l'auditorium Taborra, a due passi dalla splendida Civita, diventata da qualche anno centro di attrazione per il turismo internazionale.

La giornata si dividerà in due parti: nel corso della mattina, dedicata all'aspetto organizzativo e clinico delle patologie croniche, sono previsti gli interventi sulle principali patologie croniche e sul modello di presa in carico che viene utilizzato all'interno della Casa della Salute di Bagnoregio, aperta dalla Regione Lazio, in collaborazione con Asl e Comune di Bagnoregio, che diventa così un caso di studio, pure con riferimento agli aspetti psicologici legati a tali patologie.

Nel pomeriggio invece sarà dato spazio agli operatori che lavorano prevalentemente nel terzo settore, quali portatori di esperienze concrete nella presa in carico dei pazienti e nella partecipazione attiva del contesto sociale in cui sono inseriti.

A far da filo conduttore del convegno saranno termini come Community care, umanizzazione, centralità della persona, caregiver, equità delle cure, territorio come contenitore e risorsa.

Interverranno, tra gli altri, il Direttore generale della ASL, Daniela Donetti, Enrico Panunzi, Consigliere regionale del Lazio, l'assessore alle Politiche sociali della Regione Lazio, Alessandra Troncarelli, il sindaco di Bagnoregio, Luca Profili.

Tra gli interventi scientifici, sono previsti quelli di Giuseppe Cimarello, direttore delle cure primarie della ASL di Viterbo, di Ivano Mattozzi, responsabile della Casa della Salute di Bagnoregio, di Paolo Boldrini, della Simfer, di Germano Pestelli, ambasciatore OMS e esperto di fama internazionale per le cure riabilitative.

Il congresso, in linea con la mission della Casa della Salute di Bagnoregio, è aperto a tutti i cittadini e non solo agli esperti del settore, con lo scopo di promuovere l'inclusione e la partecipazione attiva della comunità nel processo di cura.







Facebook Twitter Rss