ANNO 9 n° 264
A 28 anni si innamora di una minorenne e finisce in tribunale per stalking
A denunciarlo i genitori della ragazzina dopo aver tentato di allontanarlo dalla figlia
10/09/2019 - 06:41

VITERBO – (b.b.) Denunciato per stalking per essersi innamorato di una minorenne. A finire in tribunale un 28enne, che, dopo aver intrecciato una relazione sentimentale con una 17enne ed essere stato scoperto dai genitori della ragazzina, si sarebbe beccato una denuncia per stalking, minacce e lesioni.

Alla sbarra con lui anche sua sorella e sua madre che, secondo quanto raccontato ai carabinieri dai genitori della vittima, dopo aver scoperto della denuncia a carico del famigliare si sarebbero più volte appostati sotto casa della piccola, minacciandola di morte e, in un’occasione, picchiandola tanto da farla finire in ospedale con lesioni al braccio e alla gamba e un trauma cranico. Convinti che fosse stata proprio la 17enne, una volta scoperta dai genitori, a voler denunciare l’ex di 11 anni più grande di lei.

Ora il giovane, divenuto ormai 30enne, deve rispondere di stalking, lesioni e minacce insieme ai due famigliari. Parte civile la famiglia della sua vecchia fiamma, che stando a quanto ricostruito dalla difesa, avrebbe continuato a sentire con messaggi e chiamate d’amore anche dopo la denuncia risalente al marzo del 2017.

Il processo si è aperto ieri di fronte al giudice Elisabetta Massini, ad anno nuovo i primi testi dell’accusa.






Facebook Twitter Rss