ANNO 9 n° 290
È mercoledì: un derby da leoni
Stadio Rocchi, ore 15: Viterbese contro Rieti per decidere la stagione
La formazione gialloblu: spazio al 4-3-1-2 con Selvatico e Belcastro dall'inizio
30/03/2016 - 11:33

di Stefano Renzo

VITERBO - I padroni di casa tentano di chiudere il campionato, gli ospiti cercano di riaprirlo. E’ questo, in estrema sintesi, il derby tra la Viterbese capolista ed il Rieti secondo in classifica (4 i punti di distacco) che si gioca oggi pomeriggio (ore 15) allo stadio di via della Palazzina. Una partita (doveva essere giocata domenica 20 marzo) che avrebbe meritato il pubblico delle grandi occasioni che probabilmente non potrà essere registrato stante il giorno lavorativo, un confronto che è di quelli dal valore doppio, che mette in palio, a non voler esagerare, una bella fetta della stagione.

Clicca qui per leggere i provvedimenti al traffico e per la sicurezza di oggi

Novanta minuti da non perdere, da seguire anzi con attenzione, tra due squadre che fino ad oggi hanno caratterizzato il girone (checché ne possano pensare le altre grandi o presunte tali) e che adesso si giocano una vittoria che potrebbe essere determinate: toccasse alla Viterbese scaverebbe un solco, sette punti, forse incolmabile per i sabini a 6 partite dalla fine, fosse il Rieti a prevalere, il campionato sarebbe sicuramente riaperto con i sabini ad un solo punto e le altre inseguitrici rinvigorite, specie nel morale. Il pareggio? Alla vigilia sembra una ipotesi cui nessuno pensa, nella realtà dei fatti lascerebbe le cose come sono, con Viterbese e Rieti divise ancora da quattro lunghezze ed entrambe con un punto in più di vantaggio sulle altre inseguitrici.

Qui ''Il derby dei nostri padri, il derby dei nostri figli'' di Andrea Arena

A poche ore dal fischio iniziale del toscano Meraviglia ci si interroga ancora sugli schieramenti e sui moduli che i due allenatori presenteranno inizialmente. La partita insomma è stata giocata già durante la settimana, con i due tecnici coperti come fossero in pieno inverno, protesi a custodire le loro mosse, i loro intendimenti, i loro segreti. Segreti che verranno svelati a metà mattinata anche agli interessati, ai giocatori delle due squadre, cioè, quando chi dovrà accomodarsi in panchina non avrà tempo di rammaricarsi più di tanto. Si può ipotizzare che sia Nofri che Paris non effettueranno stravolgimenti alle loro abitudini, non rinnegheranno il loro credo calcistico proprio in questa circostanza. Non ci meraviglieremmo, insomma, qualora le novità fossero ridotte al minimo sindacale, magari solo a qualche aggiustamento scaturito dalla condizione messa in mostra di alcuni piuttosto che da altri nel corso del lavoro settimanale. Il fatto di giocare in casa e di essere in vetta alla graduatoria imporrebbe alla Viterbese di prendere l’iniziativa, di fare la partita, in altre parole. Ma il Rieti (che presenta tre ex più o meno agguerriti, Costalunga, Giannone e Zonfrilli, ed un attaccante, Marcheggiani, finora andato a segno 16 volte, 6 su rigore), il Rieti che vuole provare a violare l’Enrico Rocchi non può certo rimanere a guardare, non può limitarsi ad aspettare la manna dal cielo. Anche se gli osservatori più attenti mettono in evidenza come sia nelle caratteristiche della formazione reatina non tanto aggredire l’avversario quanto attenderlo, attento a non concedergli spazi per poi cercare di colpirlo con pericolose ripartenze.

Qui tutti i fioretti gialloblu

La gara - che inizia alle 15, orario in vigore dallo scorso fine settimana e fino all’8 maggio - è diretta dall’arbitro toscano Francesco Meraviglia (Pistoia), alla sua quarta stagione in serie D, ma alla sua prima volta al Rocchi e all’esordio con Viterbese e Rieti; si avvarrà della collaborazione di due assistenti abruzzesi, Andrea Micaroni (di Pescara) e Giulio Basile (di Chieti), coppia già operativa in via della Palazzina in questa stagione per Viterbese – Torres.

Nofri ha convocato l'intera rosa a disposizione, come al solito. Stamani ritrovo allo stadio, trasferimento al ristorante per il pranzo e poi di nuovo al Rocchi per la partita.

I biglietti di ingresso sono in prevendita anche questa mattina al botteghino dello stadio che rimane aperto dalle ore 10 e ininterrottamente fino alle ore 15. Ieri erano stati staccati oltre 300 tagliandi.

LE PROBABILI FORMAZIONI

Viterbese: Pini; Pandolfi, Pomante, Scardala, Fè; Ansini, Selvatico, Cuffa;Belcastro; Bernardo, Invernizzi. All. Nofri.

Rieti: Zonfrilli; Martorelli (Celli), Bassini, Ghidini, Costalunga; Battisti, Giannone, Cericola (Barone); Tiraferri, Marcheggiani, Cardarelli (La Cava). All. Paris.

Arbitro: Francesco Meraviglia (Pistoia); Micaroni (Pescara), Basile (Chieti).





Facebook Twitter Rss