ANNO 9 n° 16
Curriculì Curriculà
Lions Club:
impegno e umanità
di Beatrice Maoncchio
27/11/2016 - 02:00

di Beatrice Manocchio


Il Lions Clubs International è un'associazione umanitaria fondata nel 1917. Si compone di club di cui i soci devono essere maggiorenni e godere di buona reputazione all'interno della loro comunità e sono associati per invito. Il motto del club è ''We salve''.

In questo nuovo anno il presidente dell'associazione è il professore Franco Chericoni a cui abbiamo chiesto qualche informazione riguardo al club e ai progetti futuri.

Com'è nata l'associazione?

 L'associazione del Lions Clubs International ebbe inizio nei sogni di Melvin Jones, un uomo d'affari il quale credeva fermamente che ogni organizzazione di servizio dovesse estendere la portata delle proprie attività e per il miglioramento sia della comunità sia del mondo in generale. Dopo aver contattato altri gruppi simili nel paese, il 7 Giugno 1917 venne organizzata una riunione nell'albergo La Salle di Chicago. Il nuovo gruppo prese il nome di uno dei gruppi fondatori e ad Ottobre venne organizzato un congresso nazionale a Dallas. Tra i principali scopi adottati, uno in particolare stabiliva che ''Nessun club dovrà avere quale obiettivo il miglioramento delle condizioni finanziarie dei propri soci''. Questo scopo rimane ancora in vigore e nel 1920 il club acquisisce una struttura internazionale.

Qual è il suo scopo?

Lo scopo è quello di permettere ai volontari di servire la propria comunità e0 e di soddisfare i bisogni umanitari e di favorire la pace e promuovere la comprensione internazionale attraverso i club.

Quando è entrato nell'associazione?

A settembre 2012

Perchè è entrato a far parte dei Lions?

Volendo dedicare parte del mio tempo in attività di volontariato a sostegno della comunità, mi è sembrato naturale aderire ad una stimata organizzazione internazionale da lungo tempo ben radicata a Civita Castellana.

Che cosa si prova ad essere presidente e quali sono i suoi compiti?

Essere presidente di un Club Lions è una responsabilità e un impegno. La storia e la missione di questa associazione sono molto impegnative e per rappresentare e realizzare i suoi valori e i suoi scopi serve lavoro e determinazione. Per fortuna la sua identità e vocazione sta appunto nell'idea del valore del gruppo, della capacità dell'unione delle forze dei soci che soltanto insieme possono raggiungere la finalità di essere utili al proprio territorio ed alla società. Quindi il presidente è un primus inter pares che mette il suo impegno e la sua esperienza in modo che tutto il gruppo del Club raggiunga gli obiettivi prefissati.

Quali sono i progetti per questo anno lionistico?

Per questo anno il progetto di lavoro del Nostro Club Falerii Veteres prevede services di aiuto alle fasce più deboli della nostra popolazione attraverso sostegno alimentare; riqualificazione del territorio attraverso posizionamento di opere di abbellimento; promozione di programmi di promozione della salute attraverso screening, formazione e informazione sulle patologie più diffuse e realizzate da professionisti esperti; raccolta di occhiali usati da distribuire; raccolta fondi per le vittime del terremoto.

Ci sono progetti che riguardano i giovani?

In particolare per i giovani sono stati attivati corsi di informazione su temi di particolare importanza sociale e sanitaria quali tossicodipendenza, le malattie trasmissibili e l'educazione alimentare.

Ci parli della sua esperienza.

Sto vivendo un'esperienza tanto intensa, quanto significativa pur limitata pesantemente dai miei numerosi impegni lavorativi. Ho cercato di proporre le iniziative più varie, i temi più attuali e di realizzare services importanti, onde cercare di catturare l'interesse dei componenti del nostro sodalizio, ad oggi posso dire che i risultati sono promettenti visto il clima del club contraddistinto dall'armonia e da sentimenti di amicizia e stima. In particolare ho privilegiato le tematiche per i giovani di cui come dirigente scolastico ben conosco la fondamentale valenza educativa. Quest'annoavrò modo di conoscere meglio me stesso, le mie capacità ed i miei limiti e sicuramente sarà una buona opportunità di crescita personale.







Facebook Twitter Rss