ANNO 9 n° 341
Fashion mood
Monet e Van Gogh a Roma: va in scena la mostra virtuale
di Leonetta Gentili
02/12/2019 - 06:56

L’ex Caserma Guido Reni di Roma ospita, dal 6 ottobre fino al 6 gennaio 2020, la mostra ''Arte Virtuale: Van Gogh e Monet Experience''. Un incredibile viaggio nel tempo alla scoperta i due grandi artisti attraverso un universo parallelo.

Il visitatore sarà immerso completamente nei colori, nelle atmosfere e nei paesaggi dei due grandi pittori, attraverso una tecnologia VR. È una vera e propria esperienza multisensoriale e molto emozionante.

Si tratta di un percorso culturale diverso dove potremo vivere tra reale e virtuale, tra impressioni ed emozioni ed essere guidati verso nuove forme di arte e tecnologia.

La mostra si traduce in un’esibizione multimediale prodotta e distribuita da Next Exhibition. Lo spettatore viene trasportato in un’immersione a 360 gradi nella pittura dei due artisti e nelle loro emozioni.

Lo spettacolo si divide in quattro grandi momenti. Si inizia con Claude Monet e la visualizzazione dei suoi dipinti, dove possiamo cogliere gli scenari creati dal grande artista e la riproduzione dei principali quadri che hanno contribuito a cambiare la storia dell’arte.

Verrà utilizzato l’oculus rift, uno strumento di ultima generazione che aiuta il visitatore a vivere nel mondo virtuale, ed è proprio qui che inizia il secondo momento con il giallo de ''I covoni'', il rosso de ''I papaveri'' fino al paesaggio innevato de ''la Gazza''.

Ecco che in un attimo veniamo catapultati nello stile inequivocabile di Vincent Van Gogh che dà vita alla terza parte del racconto. Viaggiamo attraverso le raffigurazioni degli esordi di vita contadina fino alla riproduzione in pittura della sua travagliata e tormentata esistenza.

Siamo ''complici'' del suo dolore e della sua follia, lo conosciamo attraverso i suoi dipinti, i suoi aforismi e le lettere che scriveva al fratello Theo. Usciti da questa camera siamo immersi nel quarto momento.

Indossiamo anche qui l’oculus rift per vivere fino in fondo la fase virtuale e ci immedesimiamo nel pittore, viviamo in lui pienamente e in maniera multisensoriale.

La narrazione continua con molte delle principali opere di Van Gogh, così da poter comprendere l’ambiente con gli occhi dell’artista, percepire la sua essenza e tutto ciò che ha visto, sentito e vissuto.

Concludiamo il nostro viaggio virtuale con un’area didattica e interattiva, creata appositamente per sperimentare gli stili utilizzati da due artisti e cimentarsi in giochi di sfumature e colore.




Facebook Twitter Rss