ANNO 9 n° 264
Viterbese, si suda e si fatica sotto gli occhi di Camilli
Il presidente ha assistito alla
seduta di ieri al Rocchi

di Stefano Renzo

 VITERBO – Allenamento sotto lo sguardo di Piero Camilli per la Viterbese. Il patron gialloblu ieri è arrivato allo stadio di via della Palazzina mentre la squadra stava iniziando a lavorare. Si è piazzato a bordo campo dove ha parlato a lungo con i dirigenti, con mister Pagliari e con i tecnici Fociani e Tomei, quelli che hanno seguito i lavori di ristrutturazione del Rocchi della scorsa estate. E’ sembrato negativamente impressionato dallo stato, precario, del manto del rettangolo di gioco ed ha seguito con attenzione la seduta dei gialloblu.

Una seduta molto intensa, cui hanno partecipato tutti i disponibili, con eccezione di Sforzini, Mununga e Paolelli i quali, comunque presenti, hanno svolto lavoro personalizzato, e con la sola assenza di Scardala sull’infortunio del quale la prossima settimana si dovrebbe sapere qualcosa di preciso.

L’allenamento di ieri era ritenuto molto importante in prospettiva della gara di domenica con il Piacenza e crediamo che tale si sia rivelato anche agli occhi dei diretti interessati. In primis Dino Pagliari che, come suo costume, ha seguito con estrema attenzione e dall’interno del terreno di gioco, le evoluzioni dei suoi ragazzi che ci hanno dato dentro con particolare impegno, tutti protesi alla conquista della fiducia massima e necessaria per uno degli undici posti di quella che sarà la formazione iniziale di domenica prossima.

Adesso la disponibilità di gran parte dell’organico consente di poter operare alcune scelte che non qualche settimana fa. Mister Pagliari non sembra propenso a cambiare modulo, anche ieri ha insistito sul 4-4-2 provando alcune alternative, specie a centrocampo dove per i due posti centrali ballano almeno in quattro: Cenciarelli, Cruciani, Cuffa e Doninelli, citati in ordine strettamente alfabetico. Sugli esterni dovrebbe toccare a Falcone, a destra, e a Sandomenico sul fronte opposto, due esterni cui piace giocare alto e che in fase di possesso vanno a supportare i due attaccanti Jefferson e Neglia. Senza trascurare il fatto che Belcastro e Bernardo sono tuttora in gialloblu e, in assenza di novità su una loro partenza di cui si parla da tempo, potrebbero essere anche loro disponibili per la gara con il Piacenza.

Bella e fatta appare la difesa dove è previsto il rientro di Varutti sulla corsia sinistra, anche tenendo conto che Pandolfi accusa un piccolo fastidio muscolare che potrebbe consigliare ad un turno di riposo. Ieri, il tecnico ha provato una retroguardia che davanti al portiere Iannariulli vedeva con Celiento a destra, Varutti a sinistra, Dierna e Pacciardi centrali.

Rimangono due sedute di allenamento per sciogliere gli eventuali nodi e per le ultime prove: la Viterbese torna ad allenarsi oggi pomeriggio, questa volta sugli impianti della Scuola Sottufficiali, mentre domani mattina si porterà a Grotte di Castro per la abituale seduta di rifinitura della vigilia.



Facebook Twitter Rss