ANNO 9 n° 168
Viterbese, Neglia vicino alle 100 presenze
gli allenamenti degli uomini di Puccica si spostano a Grotte di Castro

di Stefano Renzo

VITERBO – Festa della Liberazione al lavoro per la Viterbese. Che si è allenata allo stadio Rocchi ieri pomeriggio prima della tre giorni, da oggi a venerdì, disposta dalla società prevedendo allenamenti sul campo di Grotte di Castro il cui fondo offre tutte le garanzie necessarie per allenarsi al meglio. Si pensa alla gara con l’Arezzo di sabato, quando è stata indetta la Giornata Gialloblu (non sono validi gli abbonamenti e non saranno rilasciati accrediti), ma resiste ancora un po’ di malumore per quello che poteva essere e non è stato a Siena dove, secondo quanto riportato ieri mattina sulle pagine del Corriere di Viterbo, Camilli ha registrato anche scarso impegno da parte di qualcuno.

In questo momento di non pieno appagamento che si registra alla Palazzina c’è qualcuno che avrebbe tutti i motivi per esprimere la soddisfazione del proprio rendimento approssimandosi a tagliare un traguardo comunque prestigioso. Intendiamo parlare di Samuele Neglia, l’attaccante della Viterbese che si appresta a raggiungere la quota di 100 presenze in gare di campionato (play off e poule scudetto compresi) con la maglia gialloblu: sabato prossimo può arrivare a quota 99 e a Como, a Dio piacendo, avrà l’opportunità di diventare….centenario. Al termine, tra l’altro, di quella che è già la sua migliore stagione in carriera, almeno in fatto di realizzazioni (13 gol, con quello di domenica scorsa).

Un buon ruolino di marcia quello mantenuto dall’attaccante nato a Torino l’11 agosto 1991 in queste quasi tre intere stagioni consecutive trascorse alla Viterbese di Camilli, Tre campionati, due di serie D e questo di Lega Pro, nel corso dei quali ha avuto modo di raccogliere la fiducia degli otto allenatori avuti (Ferazzoli, Ianni, Gregori, Sanderra, Nofri, Cornacchini, Pagliari, Puccica) realizzando complessivamente 32 gol che rappresentano un bottino non indifferente per un attaccante delle sue caratteristiche.

Samuele Neglia è arrivato a Viterbo come rinforzo di novembre nel 2014 (presidenza Camilli, allenatore Ferazzoli), dopo la prima parte della stagione trascorsa al Melfi, in C2. L’esordio in gialloblu il 2 novembre in Viterbese – Astrea e primi gol (una doppietta decisiva) una settimana dopo in Terracina – Viterbese, 1-2. Va a segno anche nella domenica successiva (Viterbese – Anziolavinio, 8-0) ed al termine della stagione, per Neglia uno score di 27 partite giocate (tre delle quali per i play off) e 8 gol messi a segno.

Quasi scontata, è arrivata la conferma per la stagione successiva, quella conclusasi con il trionfo della Viterbese vincitrice del campionato e dello scudetto tricolore di serie D. Per Neglia un altro campionato di primo livello con i numeri finali che parlano di 36 gettoni di presenza (tre dei quali per la Poule scudetto) e di 11 gol realizzati. Poi l’exploit del campionato in corso (35 presenze e 13 gol, finora) in una Lega Pro che non lo ha certo ridimensionato, tutt’altro, e che si appresta a consacrarlo come uno degli uomini simbolo della Viterbese dell’era moderna. Ad maiora, bomberino!



Facebook Twitter Rss