ANNO 9 n° 169
Turno infrasettimanale per la Viterbese
Alle 14,30 i gialloblu sfidano al Rocchi i toscani della Pistoiese

di Stefano Renzo

VITERBO – Cancelli aperti oggi pomeriggio (ore 14,30) all’Enrico Rocchi per l’infrasettimanale Viterbese – Pistoiese, gara valida per il turno numero 33 del campionato di Lega Pro. Cancelli aperti per quei tifosi (si spera numerosi, alcuni sono annunciati in arrivo da Pistoia) che riescono a conciliare i propri impegni di un qualunque giorno feriale con la voglia di andare a dare sostegno ai propri beniamini impegnati in una gara che avrebbe forse meritato miglior collocazione temporale.

Ma tant’è, questo offre il calendario e la sterile polemica serve davvero a poco. Conviene allora rivolgere il proprio interesse a questi novanta e passa minuti che, non ti puoi sbagliare, sono di particolare importanza sia per i padroni di casa che per l’undici toscano ospite. I cui rispettivi allenatori, poco tempo hanno avuto per preparare la gara (ma questo è un problema di tutta la Lega Pro, questa settimana), ma sono pronti a giocarsela al meglio delle possibilità.

Lillo Puccica della Pistoiese ha parlato già nel dopo gara di Olbia definendola l’avversaria tra le più difficili che poteva capitare in questo momento. “E’ una squadra che ha qualità in ogni reparto, capace di offrire un buon calcio, rapida, veloce. Non sarà una passeggiata per noi, voglio dire, dovremo fare una partita di grande sostanza, mettendo in conto che potrebbe esserci da faticare molto. Anche perché quando ci sono queste partite ravvicinate, il margine dell’imprevedibilità sale, specie per chi non ha la possibilità di operare qualche rotazione”.

Il riferimento dell’allenatore della Viterbese alle assenze che continuano a falcidiare il suo gruppo è chiaro e comprensibile. Quella legata alla frattura del setto nasale di Miceli ad Olbia è l’ultima tegola su una Viterbese che anche oggi non riesce a recuperare nessuno degli infortunati, neanche Cruciani la cui reazione agli ultimi allenamenti sostenuti pare non sia stata del tutto positiva. I primi che potrebbero rientrare in gruppo, magari andare in panchina sabato a Carrara, sembrano essere Cenciarelli e Jefferson, mentre per la gara di oggi, Puccica deve accontentarsi di poter tornare a disporre di Dierna che ha scontato il suo turno di squalifica.

Per quanto riguarda gli schieramenti iniziali, mister Atzori sembra propenso ad attuare un seppur minimo turnover. Potrebbe, ad esempio, essere nell’undici iniziale il centrocampista Minotti che recentemente lo stesso allenatore ha definito “Dal punto di vista tecnico è il miglior giocatore che ho a disposizione”, così come qualche cambio potrebbe esserci sia in difesa che in attacco. Potrebbe cambiare qualcosa, il minimo, anche Puccica, specie negli esterni d’attacco dove c’è scelta, anche se non dovrebbe essere certo facile togliere un Neglia (ad Olbia capitano) particolarmente ispirato o un Falcone sempre tra i migliori in campo. Non desterebbe insomma meraviglia se il tecnico gialloblu alla fine decidesse di confermare (quasi) in blocco l’undici di sabato scorso.

VITERBESE (3-4-3): Iannarilli; Celiento, Dierna, Pacciardi; Pandolfi, Doninelli, Cardore, Varutti; Falcone, Jallow, Neglia. All. Puccica.

PISTOIESE (3-4-3): Feola; Priola, Colombini, Neuton; Guglielmotti, Benedetti, Minotti, Zanon; Bellazzini, Colombo, Gyasi. All. Atzori.

ARBITRO: Luca Detta (Mantova)

Assistenti: Tiziana Trasciatti (Foligno), Francesco Gentileschi (Terni)



Facebook Twitter Rss