ANNO 9 n° 175
Trasloco fai da te: i consigli utili per organizzarlo al meglio

 

Se non lo si sa organizzarsi al meglio, il trasloco fai da te può trasformarsi in una operazione frustrante e stressante. Per tale ragione, chi non dispone di un budget sufficiente per chiedere l'intervento di professionisti del settore, deve armarsi di tanta pazienza, ma soprattutto prendersi per tempo, pianificando al meglio ogni singolo punto da portare a termine.

Di fatto, la prima cosa da fare è richiedere l'intervento di amici o parenti, così da far fronte ad alcune operazioni, impossibili da attuare in totale autonomia, come ad esempio il sollevamento di complementi d'arredo pesanti ed ingombranti, o lo smontaggio ed il rimontaggio dei mobili. Tuttavia, ciò non basta in quanto è indispensabile alleggerire il carico, eliminando tutte le cose desuete o superate.

Dunque, è bene effettuare una vera e propria cernita, che deve riguardare i vestiti, ma anche gli oggetti, la mobili e gli utensili accumulati negli anni. Gli oggetti scartati possono essere venduti, regalati o gettati nelle apposite discariche, come previsto dalla legge. Attuando tale importante operazione, si andrà a ridurre il tempo necessario per il trasferimento ed il peso da sollevare.

Reperire il mezzo più adatto per il trasloco ed imballare la merce al meglio

Il mezzo più indicato quando si deve effettuare un trasloco è certamente il furgone. Tuttavia, a seconda della quantità di cose da trasportare può essere necessario anche un camion. Di norma, per evitare di fare avanti e indietro con la macchina tante volte e riuscire a trasportare al meglio anche i mobili ed i complementi d'arredo più pesanti ed ingombranti, è bene rivolgersi ad una ditta specializzata traslochi Roma sud.

Spesso viene garantito, insieme al mezzo prescelto, anche l'autista, il che è un vantaggio, in quanto permette di trasportare tutto il necessario con maggiore tranquillità, riducendo il rischio di rotture ed incidenti. Tuttavia, è fondamentale imballare ciò che si desidera portare a destinazione al meglio, avvolgendo gli oggetti più fragili in pezzi di carta o di pluriball e riponendoli in scatolini o contenitori integri e resistenti. Inoltre, è bene sigillare le scatole con dello scotch di carta e scrivere con dei pennarelli il contenuto, in modo da ritrovare le cose con maggiore facilità.

Provvedere per tempo all'allacciamento dei servizi

Una cosa alla quale la maggior parte delle persone, che devono affrontare un trasloco, non pensa, è che nel momento in cui si entra nella nuova casa sarebbe opportuno avere subito a disposizione i servizi di base, come l'elettricità e l'acqua.

Per tanto nella lista di cose da fare, è bene segnare anche di informare con un certo anticipo gli enti competenti riguardo all'inserimento nella nuova abitazione, in modo che all'arrivo internet, gas, corrente e quant'altro siano già pronti all'uso.

Tale fatto è importante anche per poter continuare il trasloco nelle ore notturne, durante le quali spesso si ha maggior tempo a disposizione. Di fatto, è importante non lasciare nulla al caso e valutare ogni singolo aspetto, così da non trovarsi all'ultimo minuto a dover rimediare ad errori grossolani commessi, che, in alcuni casi, possono veramente fare la differenza.




Facebook Twitter Rss