ANNO 9 n° 237
Foto successiva
Tonifica il corpo e rilassa la mente, anche a Viterbo arriva la Shakti dance
Unisce yoga e danza

di Daniela Faggiani

VITERBO – Unisce lo yoga alla danza, permettendo di ottenere numerosi benefici. Non si tratta di una disciplina molto nota (almeno in zona), ma sicuramente lo diventerà presto. Stiamo parlando della Shakti dance, conosciuta anche come ''yoga della danza''. Il suo nome richiama Paesi lontani, le sue movenze permettono di allungare i muscoli del corpo e raggiungere un profondo rilassamento. Il corpo si abbandona, la mente si rilassa e la qualità della vita migliora. A Viterbo questa nuova disciplina viene praticata dall’insegnante Micaela Jorio che negli ultimi anni si è specializzata in attività nuove e originali.

''Ho conosciuto la Shakti Dance ad una lezione di presentazione della disciplina durante uno Yoga Festival a Roma, e me ne sono immediatamente innamorata. – racconta Micaela - Pratico e insegno Hatha yoga da molti anni, recentemente ho studiato anche nuove discipline quali Integrative Yoga Therapy e Yoga in Volo. Ho sempre amato la danza come un’espressione naturale dell’amore e della gioia del corpo e dell’anima. Perciò, trovare una disciplina che unisce armoniosamente lo yoga e la danza, è stata una meravigliosa sorpresa''.

Occhi grandi, luminosi, ed un sorriso brillante che ti resta nel cuore, così Micaela accoglie i suoi tanti allievi.

''La Shakti Dance affonda le sue radici nella scienza yogica, - aggiunge Micaela - in particolare nella tradizione del kundalini yoga come insegnato da Yogi Bhajan''.

Per spiegare meglio di cosa si tratta è utile ricordare che la Shakti dance utilizza strumenti che derivano dalla danza e dalla musica e impiega i mantra per focalizzare ed allineare la mente. Per coloro che intendono sperimentare la disciplina sono in arrivo delle novità. ''Ho finito il corso per insegnare Shakti dance il febbraio scorso, quindi non ci sono ancora corsi attivi. – spiega Micaela - Il progetto è di attivare un corso presso il Palazzo della Cultura di Caprarola. Inoltre, esiste la possibilità di attivare corsi a Sutri e Viterbo. Prossimamente, ci saranno due occasioni per conoscere questa disciplina: sabato 20 agosto, una lezione gratuita alle 18:30 presso lo stabilimento Il Galeone di Tarquinia, ed un'altra domenica 2 ottobre nel corso della manifestazione Energie nel Parco a Villa Savorelli (Sutri)''. L'evento Energie nel Parco, ideato e organizzato da Micaela Jorio e Nike Magnoni, è giunto alla sua terza edizione.

''Vorrei precisare - aggiunge - che la Shakti Dance una disciplina indicata sia per gli uomini che per le donne. Ci permette di sentire il fluire dell'energia e riequilibrarne il flusso, di manifestare il movimento armonico del corpo e di esprimere le nostre emozioni in maniera creativa. E' molto adatta a chi sente il desiderio di calma e concentrazione ma ha bisogno di sentire il corpo muoversi, a chi è interessato al percorso dello yoga ma non si sente appagato dalla staticità. A chi ha già ha scelto la via dello yoga ma vuole esprimere lo stato di unione con gioia. A chi non conosce niente di yoga ma vuole provare qualcosa di diverso''.

La passione che Micaela mette nel raccontare i dettagli di questa disciplina alimenta facilmente la curiosità attorno alla Shakti Dance. Infine, per quanto riguarda la lezione è utile sapere che: ''È strutturata in otto fasi organiche e sequenziali. La sintonizzazione con il mantra di apertura. Lo stretching: esercizi di allungamento a terra praticati in un flusso di musica e respiro. Lo standing: esercizi più dinamici in piedi, collegati al respiro e a ritmo con la musica, che ci preparano alla danza. La danza libera. Il rilassamento. La comunicazione celestiale o la coreografia mantrica: una forma di meditazione in movimento, abbinando i movimenti con un mantra. La meditazione silenziosa. La chiusura con il mantra Sat Nam''.




Facebook Twitter Rss