ANNO 9 n° 323
Tenta di togliersi la vita ingerendo medicinali, viene salvata dalla polizia
L'episodio si è verificato nei giorni scorsi

VITERBO - Non solo contrasto alla criminalità e controllo del territorio. Gli uomini della Polizia di Stato dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura si sono distinti per aver tratto in salvo una persona con intenti suicidi.

L’episodio si è verificato nei giorni scorsi quando sul 113 è pervenuta una richiesta di aiuto da parte di un uomo che, fuori Viterbo, ha ricevuto un SMS dalla moglie che palesava di farla finita. A questo punto i poliziotti della Sala Operativa hanno inviato un equipaggio della Squadra Volante presso l’abitazione della donna, che sul posto ha cercato di individuare l’appartamento. I poliziotti della Sala Operativa si sono prodigati, quindi, nel fare squillare ripetutamente il telefono cellulare della donna per coadiuvare i colleghi nella ricerca dell’alloggio. Gli uomini della Squadra Volante sono riusciti ad aprire la porta d’ingresso e hanno trovato la donna distesa sul letto in stato di incoscienza con un flacone di medicinali accanto. Richiesto l’intervento del 118, la donna è stata sorretta e portata fuori dell’abitazione dai poliziotti che l’hanno poi affidata al personale sanitario che ha provveduto al trasporto all’ospedale Belcolle per le cure del caso.

La professionalità dei poliziotti della Sala Operativa e l’immediato intervento degli uomini della Squadra Volante, posto in atto con il dovuto tatto e la necessaria fermezza, sono stati ancora una volta determinanti per il buon esito dell’intervento.




Facebook Twitter Rss