ANNO 9 n° 234
Special olympics, Meroi e Danti chiedono ai comuni di unire le forze
In vista dei giochi nazionali di nuoto

VITERBO - Dal 21 al 26 giugno 2013 Viterbo e Capodimonte ospiteranno i Giochi nazionali estivi Special Olympics di nuoto. Come è noto, Special Olympics è un programma internazionale di educazione ed allenamenti sportivi per persone con disabilità intellettiva presente in oltre 170 Nazioni del mondo. Fondato nel 1968 negli Stati Uniti d’America da Eunice Kennedy Shriver, sorella di John e Bob Kennedy, conta oggi circa 4 milioni di praticanti, dato che lo sport nel mondo Special Olympics è ritenuto strumento privilegiato per creare occasioni di crescita individuale, di integrazione sportiva ed inclusione sociale.

Per i Giochi nazionali di giugno nella Tuscia è prevista la partecipazione di oltre 550 atleti e di circa 1000 loro familiari, oltre alla presenza di 300 tra coach e dirigenti sportivi, 400 addetti tra staff e volontari (questi ultimi in massima parte reclutati sul territorio e quindi informati e preparati in precedenza sulla mission di Special Olympics).

Vista l’enorme portata della manifestazione e in considerazione del grande impatto sociale,  culturale, sportivo e anche turistico che l’iniziativa può avere sul territorio della Tuscia, questa mattina il presidente della Provincia di Viterbo, Marcello Meroi, e l’assessore allo Sport di Palazzo Gentili, Andrea Danti, hanno incontrato nella sala del consiglio di Palazzo Gentili Stefania Cardenia, responsabile regionale Special Olympics, Maurizio Casciani, presidente dell’associazione “Sorrisi che nuotano – Eta Beta”, e una rappresentanza di sindaci e amministratori dei Comuni della Tuscia, al fine di costituire un gruppo di lavoro che porti ad una concreta e congiunta operatività per una positiva riuscita dell’evento.

''Chiediamo a tutti i Comuni un’estesa partecipazione – spiegano Meroi e Danti – per dare tutti insieme un segnale di condivisione e supporto nei confronti di una manifestazione di qualità che la Provincia sostiene in materia convinta e decisa. Le risorse degli enti locali sono sempre di meno, ma possiamo comunque fare squadra per la promozione della manifestazione e per eventi culturali a margine dell’attività meramente sportiva impegnando cifre veramente ridotte. Molti dei volontari che faranno parte dell’organizzazione sono ragazzi del territorio e anche molte realtà sportive e associazionistiche locali possono venire coinvolte grazie all’opera di sensibilizzazione di Comuni''.

All’incontro di questa mattina erano presenti, insieme a Meroi e Danti, i rappresentanti dei Comuni di Viterbo, Orte, Arlena di Castro, Canino, Tuscania, Soriano nel Cimino, Vetralla e Bassano in Teverina, i quali hanno tutti aderito con entusiasmo alla proposta di lavoro congiunto presentata dal presidente, mentre le Amministrazioni di Bagnoregio, Capranica e Capodimonte hanno dato già da tempo dato la propria adesione ai vertici di Special Olympics. Nello specifico, inoltre, Stefania Cardenia ha chiesto ai centri della Tuscia di ospitare la manifestazione collaterale denominata “Torch run” nella settima dal 10 al 17 giugno 2013, che prevederà la cerimonia dell’arrivo della fiaccola olimpica nella sede del Comune; di partecipare alla cerimonia di apertura dei Giochi in programma sabato 22 giugno presso il Campo scuola “Domenico Mancinelli” a Viterbo e alla manifestazione collaterale denominata “Host town” domenica 23 giugno in piazza San Lorenzo a Viterbo.

''In previsione di questo ultimo eventoha detto in conclusione il presidente Meroi - Provincia e Comune di Viterbo stanno valutando, insieme anche ad alcune associazioni culturali locali, l’organizzazione di uno spettacolo di grande richiamo che possa vedere la partecipazione di tutti i centri della Tuscia, che invito nuovamente a partecipare a questo prestigioso evento che senza dubbio qualificherà il nostro territorio''.

Per informazioni e adesioni è possibile contattare Special Olympics Italia al numero 06-52798742 o il presidente di “Sorrisi che Nuotano – Eta Beta”, Maurizio Casciani, al numero 3284489289.

Facebook Twitter Rss