ANNO 9 n° 290
Mosap al Viminale: ''Saranno solamente 14 i poliziotti in più nella Tuscia''

VITERBO - ''Nei giorni scorsi avevamo manifestato perplessita' e stupore per la decisione del Viminale di destinare esigui rinforzi nella Tuscia e a Viterbo in particolare. Ora apprendiamo non senza sorpresa che nella sua ultima nota redatta dal Ministero dell' Interno effettivamente saranno solo 14 poliziotti in piu' nel territorio del viterbese. A pensar male spesso ci si azzecca''. Fabio Conesta', segretario generale del Mosap, il Movimento Sindacale Autonomo di Polizia protagonista nei giorni scorsi di una dura critica riguardo il potenziamento di uomini e mezzi nella Tuscia, commenta quanto diffuso dal Viminale sul potenziamento delle forze di polizia nel Lazio dove si evince che 'effettivamente sono 14 i poliziotti destinati a Viterbo'.

''Sono giorni che il ministero dell' Interno dice la sua su Roma Capitale e sul Lazio - sottolinea Conesta' - ma tengo a ricordare che la criminalita' nel viterbese e' aumentata del 2,5%, unica nel Lazio e che l'eta' media dei poliziotti e' di 50 anni. L'unico problema che il Viminale dovrebbe porsi e' quello di garantire la sicurezza in una zona estesa e complicata come la provincia di Viterbo''. Infine ''un piccolo appunto da poliziotto: si e' deciso di distribuire le forze di polizia nelle citta' laziali in modo sperequativo se pensiamo che a Latina sono destinati 51 unita' e a Frosinone 4. Una discrepanza che necessita di una spiegazione''.




Facebook Twitter Rss