ANNO 8 n° 289
L'Unitus scopre l'albero vivente
più antico di tutta l'Europa
Si chiama Italus, ha 1.230 anni e si trova nel Parco del Pollino dal 788 d.C.

(Italus, il pino loricato più antico d'Europa)

VITERBO – I ricercatori dell’Università della Tuscia hanno scoperto l’albero vivente più antico dell’Europa. Si trova nel Parco del Pollino, tra Calabria e Basilicata, a 2000 metri di altezza e con i suoi 1.230 anni Italus, un pino loricato, si aggiudica il record di anzianità europea strappandolo ad un altro albero della sua stessa specie che si trova in Grecia e conta 1.076 anni di vita.

La straordinaria scoperta è merito di un team di ricerca italo-americana guidata dal professor Gianluca Piovesan dell’Università della Tuscia. La datazione precisa dell’età di Italus è stata invece stabilita grazie all’acceleratore di particelle Tandetron del Centro di fisica applicata datazione e diagnostica (Cedad) del dipartimento di Matematica e fisica dell’Università del Salento.

Non è stato semplice per il gruppo di ricercatori stabilire l’età di vita precisa di questo pino loricato, impossibile infatti risultava la tradizionale conta degli anelli data la cavità della parte centrale del tronco. Per determinare gli anni di vita di Italus il professor Gianluca Piovesan e i ricercatori dell’Unitus, coloro che hanno dato il via agli studi grazie alla scoperta dell’albero, hanno optato per una tecnica di analisi utilizzata in archeologia: il radiocarbonio. Grazie all’acceleratore di particelle del Cedad si è dunque così riusciti a stabilire i 1.230 anni del pino loricato.

Italus si trova dunque nel parco del Pollino dal 788 d.C., poco prima che Carlo Magno fosse incoronato imperatore la notte di Natale da papa Leone III, e ha resistito a ben due secoli di sofferenza e scarsa crescita fino a 20 anni fa quando è tornato a mostrarsi rigoglioso e in piena forma nonostante le sua età ultra millenaria.




Facebook Twitter Rss