ANNO 9 n° 260
In viaggio nella storia di Viterbo: lo spettacolo di Sognando Favl
Sul palco anche Mammorappo

VITERBO - Riceviamo e pubblichiamo dal gruppo Sognando Favl:

Credo che sia bello ma soprattutto doveroso raccontare quanto accaduto domenica 9 giugno 2019 a Viterbo. Un gruppo di giovani cittadini capitanati da Elia Caprera fondatore di Sognando FAVl insieme a Sara Chiaravalli e Mammorappo hanno dimostrato l'amore per la nostra città.

Attraverso la commedia scritta e diretta dal già citato Elia Caprera, il gruppo ha fatto fare al pubblico un viaggio di oltre 11 secoli all'interno delle tradizioni e la storia di Viterbo. Le cronache di Tagino, questo è il nome dello spettacolo che ieri sera presso il ristò park ex Paradosso è stato messo in scena da Sognando Favl. Lo scopo dello spettacolo e del lavoro svolto si è dimostrato tanto semplice quanto nobile: riportare alla luce quello che soltanto in pochi sanno sulla storia di Viterbo. Noi viterbesi spesso dimentichiamo quelle che sono le nostre origini, le radici sulle quali si è costituito il nostro passato e si ramifica il nostro futuro, ma è bene raccontare ciò che è stato affinché non si perda memoria e si prenda coscienza delle potenzialità e della magnificenza storica, artistica e culturale di Viterbo.

Sento il dovere quindi di ringraziare Elia Caprera per il lavoro che sta svolgendo insieme a Sara Chiaravalli, Mammorappo e tutti questi magnifici ragazzi tanto da volere condividere la mia gratitudine con questo articolo. Un pubblico numerosissimo ha acclamato a gran voce il suo interesse e divertimento, dimostrando senza indugio esultanza e partecipazione. Un'opera pienamente rispettosa degli avvenimenti storici inscenati, che con simpatia hanno fatto riflettere il pubblico su tematiche dallo spessore rilevante; hanno fatto capire che una città come Viterbo non è semplicemente un gruppo di persone ma una grande famiglia che vive sotto le stesse tradizione, le stesse credenze e devozioni. Spero quindi che gli iniziatori di questa grande opera Elia Caprera, Sara Chiaravalli che hanno dato alla vita il personaggio di Tagino, la sua storia e una nuova identità artistica a Viterbo accoglieranno l'invito del pubblico a riportare in scena questo magnifica opera affinché tutti possano pensare con leggerezza ma al contempo con serietà alla nostra meravigliosa Viterbo.




Facebook Twitter Rss