ANNO 9 n° 323
Il Class Club suona al ritmo di ''It never ends'' di Luca Guerrieri
di Annalisa Fortunati

VITERBO - Al Class Club di Viterbo , dopo l’esplosiva riapertura, ci si prepara ad accogliere il nuovo format “ CLASS & FRIENDS” che vedrà protagonisti gli artisti che negli anni hanno contribuito al successo della casa del venerdi notte. Ad aprire le danze sarà l’amico per antonomasia del locale viterbese. Stiamo parlando di Luca Guerrieri, uno che dal 1995 non ha mai smesso di portare in giro la sua musica suonando nei più importanti locali nazionali e internazionali.

Nel  2015 viene insignito del premio come miglior producer house al Dance Music Awards   e vanta collaborazioni e coproduzioni con Federico Scavo, Shorty, Tommy Vee , Alex Kenji e molti altri. Proprio il maggio, su Clap Records , è uscito sul mercato il suo album “IT NEVER ENDS”. L’album conta 16 tracce di cui 9 inediti e 6 scelte tra le più rappresentative della propria carriera.

L’album racconta 25 anni di musica e ritmo. Anzi, 25 anni di amore assoluto per la musica. “Questo album racchiude tutto quello che sono e che amo fare. Racchiude la mia musica… quella che in automatico viene fuori quando appoggio le mani sulla tastiera del computer”, racconta Luca Guerrieri presentando l’album. “Non so se rispecchia la domanda del mercato discografico, semplicemente perché non me lo sono chiesto. Ho fatto solo quello che sentivo. Ho usato suoni e melodie a me familiari, che rievocano atmosfere anni ’80… Perché è il periodo in cui mi sono innamorato della musica”.

Il disco è una cavalcata house piena di influenze e citazioni di altri artisti (Daft Punk, Eric Prydz, Justice) ed è quindi decisamente originale, molto più originale dei lavori di chi crede di fare tutto da solo.. Lo strumento che domina è il piano usato in senso ritmico ed essenziale, quello della piano house, che Luca ha già usato in tanti pezzi tra cui la celeberrima “Harmony”.

“It Never Ends” sarà la colonna sonora della notte del Class Club del 4 Ottobre e si sentirà forte e chiara l’impronta ipnotica, personale e originale del grande artista che Luca Guerrieri rappresenta.




Facebook Twitter Rss