ANNO 9 n° 262
Foto precedente
I 'nonni' raccontano le favole tradizionali e i bimbi le adattano ai giorni d'oggi
Mix di tradizione e innovazione tra Casa di Riposo Flaminia Domus e Istituto Suore Francescane

Civita Castellana - Quante generazioni ci sono tra un bambino di dieci anni e un nonno di ottanta? Se consideriamo i figli, sarebbero solo due generazioni, ma se valutiamo attentamente sono settanta anni di differenza...wow! un bel pò, eppure queste diverse generazioni hanno trovato un punto d'incontro.

I “nonni” della Casa di Riposo Flaminia Domus e i bambini della classe 5° dell’Istituto Suore Francescane, si sono uniti per raccontare favole tradizionali e non.

Entrambe le strutture collaborano da quasi un anno con un progetto intergenerazionale, dove bambini e ospiti della casa di riposo sono connessi in attività ricreative da svolgere insieme. Tale progetto supportato dalla collaborazione della psicologa dott.ssa Sarah Rossetti, che in tutti questi mesi ha avuto un ruolo fondamentale, unendo le capacità e potenzialità dei nonni a quelle dei bambini.

Nell’ultimo incontro fatto, i nonni hanno letto e raccontato le favole a loro più vicine, ricordando anche quando i loro genitori le leggevano a loro volta, andando così a toccare le note dei ricordi, facendo viaggiare la mente. C’è stato un vero e proprio confronto di tradizioni, uno stimolo e un invito all’ascolto e al racconto.

I nonni hanno ripreso favole come Cappuccetto Rosso e Barba Blu, rimanendo fedeli all’originale, invece i bambini hanno riadatto favole come Cenerentola e Cappuccetto Rosso, ai giorni moderni. Un incontro decisamente magico, dove tradizione e saggezza s’intrecciano a fantasia e modernità.

Facebook Twitter Rss