ANNO 9 n° 260
Foto successiva
I film hanno fruttato a Viterbo più di un milione e 400mila euro
Alberghi, compensi per le comparse, tasse: tanto hanno lasciato sul posto le produzioni. Mancini: ''Ricadute anche per il turismo''

VITERBO - Più di un milione e 400mila euro. Tanto ha fruttato nell’ultimo a Viterbo e ai viterbesi la presenza di importanti produzioni cinematografiche in città.

A fare una stima l’assessore alle Attività produttive Alessia Mancini, ieri, nel corso della conferenza della giunta Arena su un anno di governo in Comune.

''Abbiamo accolto e collaborato con dieci produzioni di cui 8 cinematografiche fra le più importanti nel mondo” - ha detto Mancini -. Abbiamo stimato che nell’anno questo ha portato un indotto alle attività produttive della città di Viterbo (ristoranti, alberghi, catering), ai viterbesi (figuranti, casting e manovali) ed anche in parte al Comune di Viterbo di più di un milione e 400mila euro''.

In realtà i benefici saranno anche maggiori a quelli appena fin qui ottenuti. ''La visibilità nazionale e internazionale di cui ha goduto la città darà frutti nel medio e lungo periodo per quanto riguarda il turismo'', ha concluso l’assessore. 

A fare la parte del leone in questo bilancio, la produzione della serie ''Catch 22'' diretta da George Clooney. Furono trecentomila gli euro spesi in città dalla Lotus Production, durante le riprese. Dei 300mila euro, cento riguardavano il pagamento di utenze come luce, acqua, oltre a concessioni e occupazione di suolo pubblico; altri centomila euro circa finirono distribuiti tra alberghi, ristoranti e altre strutture ricettive; la parte restante riguardava la voce ''location'', ovvero l’utilizzo di ambienti privati, come locali, negozi e ambienti utilizzati come set cinematografici.




Facebook Twitter Rss