ANNO 9 n° 142
Foto successiva
Guru, a fine mese l’incidente probatorio
sulla giovane vittima
Il caso del presunto santone finito anche su Le Iene approda in tribunale

ACQUAPENDENTE – (b.b.) Guru di Acquapendente, a fine mese l’incidente probatorio sulla giovane vittima. Un colloquio di fronte al giudice e al pm, che servirà a cristallizzare la versione della 24enne, che appena maggiorenne, avrebbe deciso di trasferirsi da Bologna fino al piccolo centro dell’Alta Tuscia per inseguire il suo ''maestro spirituale'', il 60enne Lino, denunciato poi per maltrattamenti e sottoposto al divieto di avvicinamento alla giovane.

A far scattare l’allarme su una ''situazione di estremo degrado'' la madre della ragazza, vedendola sempre più distante ed estranea alla realtà.

''Era diventata aggressiva – ha spiegato la donna alle telecamere de Le Iene che nelle scorse settimane si sono occupate del caso - usava un linguaggio disinibito, guardava me e il mio compagno e diceva ''voi due da quanto tempo non scopate?'' Mia figlia non era più mia figlia. Questo mi ha portato a capire che c'era qualcosa di grave''. Tanto da prenderle di nascosto diario e cellulare e controllarle i messaggi: proprio lì avrebbe trovato una serie di prove inequivocabili. Foto che ritraggono il 60enne seminudo sul letto e pagine piene di parole confuse scritte dalla figlia. ''Doveva dormire con lui, doveva svegliarsi alle tre di notte per masturbarsi perché lui doveva incanalare l'energia, doveva fargli il bagno e cucinare nuda. Era schiavizzata''. E dipendente dall’uomo a tal punto che un suo insulto, un suo rimprovero l’avrebbe portata a tentare il suicidio.

''Mi stavo per buttare dal balcone'' avrebbe scritto ad una sua amica.

Da qui la decisione della madre di denunciare il presunto santone ai carabinieri di Acquapendente, dopo aver raccolto una serie di registrazioni e testimonianze: scattato il divieto di avvicinamento alla 24enne, l'uomo deve rispondere di maltrattamenti.

Intanto a fine mese la giovane, assistita dal suo legale, l’avvocato Vincenzo Dionisi, comparirà di fronte al gip Francesco Rigato per l’incidente probatorio, in cui potrà raccontare la sua verità.

 

Facebook Twitter Rss