ANNO 7 n° 324
Foto successiva
Gravissima la 15enne investita
Incidente sulla Nepesina: la giovane ancora in coma al Gemelli

NEPI - Lotta tra la vita e la morte la quindicenne investita da un'auto, martedì sera, nei pressi del centro residenziale di Colle Salomonio. La ragazza, trasportata in eliambulanza al Gemelli di Roma, dove si trova ancora ricoverata, in coma, è stata investita da una Fiat Punto guidata da una donna. L'investimento è avvenuto vicino a Colle Farnese. Da quanto trapela, la 15enne, in compagnia di un ragazzo, era appena scesa dal pullman a una fermata quando l'impatto con l'autovettura - sono ancora in corso gli accertamenti sulla dinamica - l'ha sbalzata nella cunetta. La giovane, purtroppo, nella caduta ha battuto la testa sull'asfalto.

A Nepi l'evolversi delle condizioni della ragazza è seguito con grande partecipazione e trasporto da parte della popolazione e già montano le polemiche dei cittadini sulla sicurezza della strada. Sulla pagina Fb del sindaco Pietro Soldatelli, C.M. scrive:

''Carissimo sindaco, Pietro Soldatelli, mio malgrado mi trovo nuovamente a scriverle in merito alla sicurezza della Nepesina. Ieri, purtroppo, abbiamo dovuto assistere all'ennesimo, tragico, incidente che ha visto coinvolti una giovanissima ragazza, e un ignoto investitore. Due famiglie distrutte, una comunità affranta a cui non resta altro che pregare per la buona sorte di una giovane vita in pericolo.

So che la strada è competenza della provincia, ma è possibile che noi tutti, come comunità, non riusciamo a farci sentire, a collaborare per trovare una soluzione a puntare i piedi per far si che questa strada non mieta più vittime? Non mi parli di buon senso e rispetto civico per favore, dove non arrivano questi deve arrivare la legge, le misure di tutela e sicurezza. Ci aiuti ad aiutarci per evitare di dover piangere, nuovamente e continuamente vittime. Facciamolo almeno in rispetto di chi, ieri, per l'imprudenza o la distrazione o la poca sicurezza oggi si trova in un letto di ospedale''.

Puntuale è arriva la risposta del primo cittadino:

''Cara C., per la sicurezza della Nepesina abbiamo fatto/ottenuto qualcosa (softbox a Colle Lidia e led luminosi al bivio con la Cimina), e tanto stiamo ancora cercando ottenere (rifacimento del manto stradale, segnaletica orizzontale, spostamento di alcune fermate dei mezzi pubblici), compresa la realizzazione di una rotatoria al bivio Nepesina-Cimina che ci risulta in procinto di essere finanziata, ma poco possiamo fare in merito all'imprudenza/imperizia e alla distrazione dei conducenti degli autoveicoli, se non dando il buon esempio nel rispetto del codice stradale.

Scagli la prima pietra chi di noi non ha mai risposto al telefonino mentre era alla guida o non ha mai oltrepassato una striscia continua.

Detto questo confermo la mia piena disponibilità a mettermi al fianco dei cittadini per ottenere quelle misure di sicurezza, che non sono mai troppe in relazione ai tanti gravi incidenti che ogni anno si verificano sulle strade del nostro Comune. Da ultimo voglio esprimere la vicinanza di tutta l'amministrazione comunale a S. e alla sua famiglia per il difficilissimo momento che stanno attraversando''.




Facebook Twitter Rss