ANNO 8 n° 346
Foto successiva
Burger King, un altro fast food in città
Sonia Perà: 'La nostra ristorazione non è minacciata, la differenza la fa la qualità'

VITERBO – McDonald’s, Kfc, Porca Vacca e tra poco anche Burger King. La periferia di Viterbo è ''presa d’assalto'' dalle grandi catene di fast food. È di qualche giorno infatti la notizia, non ancora ufficializzata, dell’apertura del primo punto vendita e ristorazione nella Città dei Papi del “panino del re”. Il ristorante dovrebbe sorgere in via Garbini, proprio davanti ad uno dei due McDonald’s presenti in città. Una ''guerra'' tra panini e ketchup per la quale chef e ristoratori ''made in Tuscia'' non avrebbero nulla da temere, come afferma l’assessore alle attività produttive del Comune di Viterbo, Sonia Perà.

''La nostra ristorazione non può sentirsi minacciata dalle grandi catene di fast food presenti a Viterbo – spiega a Viterbonews24 -. Questo tipo di ristorazione non dovrebbe creare grossi problemi dal momento che, oltre a rivolgersi ad una fascia di clienti abbastanza ristretta, che include per la maggior parte i teenager, presenta un target di qualità e tipologia di cibo differente rispetto ai locali della città che offrono un tipo di cucina slow food con prodotti e piatti tipici del nostro territorio''.

''Un altro grande fast food in periferia, zona in cui non esiste legge che ne limiti l’apertura a differenza delle normative riguardanti il centro storico – continua Sonia Perà -, non creerà alcuna conseguenza ai ristoratori del posto che lavorano ad una fascia superiore. La differenza, infatti, la fa la qualità''.

L’apertura del primo ristorante targato Burger King a Viterbo, che al momento pare offrire solamente una decina di posti di lavoro, era stata annunciata già nell’ottobre del 2016 dal manager responsabile delle risorse umane dell’azienda Francesco Zuffo.




Facebook Twitter Rss