ANNO 8 n° 229
Bagnoregio, ''Una crescita senza fine''
Rispetto allo scorso anno un aumento del 27% di turisti
Ora dalla App anche l’acquisto dei biglietti online

BAGNOREGIO – Non può che essere orgoglioso Francesco Bigiotti. Orgoglioso della sua città. Orgoglioso del percorso intrapreso. Orgoglioso degli storici risultati raggiunti. Perché Civita di Bagnoregio non accenna ad arrestare la sua marcia verso il successo. E i dati parlano chiaro.

Rispetto all’estate del 2017, quest’anno si è registrato un aumento delle visite alla città che muore del 27%. E c’è ancora da migliorarsi, dal momento che alle porte c’è il più lungo e movimentato ponte dell’anno, quello di Ferragosto.

''Sono numeri destinati a crescere – commenta il primo cittadino Bigiotti – ci attendiamo migliaia di persone. Basti pensare che abbiamo lasciato alle spalle il periodo ''più tranquillo'' dell’estate, con i mesi di giugno e luglio, eppure è stata registrata la vendita di circa millecinquecento biglietti al giorno. Numeri che andranno senz’altro a triplicarsi''.

In tutto sono sedici le persone che abitano all’interno del borgo arroccato alla fine del lungo ponte sospeso, eppure la città che muore oggi sembra più viva che mai. Dopo aver conquistato le pagine dei più importanti quotidiani mondiali ed essere sbarcata oltreoceano sul New York Times, Bagnoregio continua a collezionare numeri da record. Un +27% rispetto all’estate dello scorso anno, un record di visitatori messo in cassaforte che ha toccato le 550mila presenze. E ora anche un nuova App, scaricabile da Iphone e Android con la quale il Comune avrà la possibilità di interagire con il turista e il cittadino in tempo reale. Per gestire attivazioni o variazioni nei servizi e anche in caso di emergenze. Ma non solo.

''A breve – aggiunge il sindaco – tramite la App sarà possibile procedere con l’acquisto del biglietto online. Non solo si potrà così evitare la fila, ma anche, nel caso di gruppi, pagare una sola volta la commissione''.

Dal primo agosto dello scorso anno, il Comune ha introdotto un biglietto differenziato: il costo è passato da 1,5 a 3 euro negli infrasettimanali, salendo a 5 la domenica e nei festivi, quando si registrano solitamente le presenze maggiori.




Facebook Twitter Rss