ANNO 9 n° 234
Acquapendente, convegno su noccioleti e monocolture
Il 22 giugno in biblioteca. Interverranno associazioni, amministratori e tecnici

Riceviamo e pubblichiamo*.

ACQUAPENDENTE _ Si terrà alla Biblioteca comunale di Acquapendente (il 22 giugno dalle ore 10) un ennesimo convegno, dopo le iniziative ad Orvieto e Bolsena sui problemi ambientali e sanitari indotti dai noccioleti, in generale dalle monoculture che stanno trasformando anche il nostro paesaggio.

Dopo i saluti del sindaco di Acquapendente Angelo Ghinassi ed una introduzione al dibattito di Gabriele Antoniella del “Comitato 4 strade” (area che per prima sull’Alfina è stata invasa dai noccioleti e castagneti) interverrà Daniela Sciarra, responsabile delle filiere agroalimentari di Legambiente sulla piaga dei pesticidi di cui in questi mesi il Governo sta elaborando il nuovo Pan(Piano d’azione nazionale dei prodotti fitosanitari).

Sarà poi la volta dell’ex-sindaco di Corchiano Bengasi Battisti, già presidente dell’Associazione nazionale dei Comuni virtuosi che ci parlerà dell’esperienza di Corchiano per una ''agricoltura consapevole'' nella nocciolicoltura, l’assessora all’Ambiente del comune di Montefiascone Rita Chiatti che ci intratterrà sulla recente ordinanza del comune lacustre contro i pesticidi.

Seguirà una relazione del presidente dell’Associazione Lago di Bolsena Piero Bruni sull’importanza dell’altopiano dell’Alfina sul bacino idrogeologico del lago di Bolsena che, come per la geotermia di Castel Giorgio, illustra i possibili inquinamenti delle acque dell’altopiano che vanno ad inquinare il lago di Bolsena, la lettura di un documento sulla esperienza delle realtà contadine da parte della Comunità rurale diffusa (che organizza anche il mercato all’esterno della Biblioteca), infine Marco Lauteri, del Cnr di Porano, ci parlerà della necessità di dar vita nell’area ad un Biodistretto tra istituzioni comunali e mondo contadino, come strumento partecipativo verso una agricoltura ecologica di cui è in discussione al Consiglio regionale del Lazio, proprio in questi giorni, una proposta di legge regionale.

Prima del dibattito interverrà il Ugo Corrieri, coordinatore per l’Italia centrale dell’associazione Isde (Medici per l’ambiente), che parlerà degli effetti dell’ambiente sulla salute fisica e psichica. Chiuderà il convegno il presidente del Biodistretto della Via Amerina e delle Forre Famiano Crucianelli.

Il convegno verrà ripreso dalla TV-RTUA Acquesio e l’ingresso sarà con offerta libera e consapevole.

Con questo convegno pensiamo di fornire una importante informazione a 360 gradi al mondo istituzionale, agli agricoltori (che spesso sono le prime vittime dei pesticidi), ai cittadini che vogliono sempre più una alimentazione sana, senza residui chimici, verso un mondo sempre meno inquinato come anche le nuove generazioni ci stanno richiedendo.

*Ripa (Rete interregionale protezione ambiente)




Facebook Twitter Rss