ANNO 9 n° 325
''A Pasqua zero iniziative per il museo civico''
Luisa Ciambella (Pd): ''Preoccupati dell'insana gestione del patrimonio artistico''

VITERBO - ''Museo Civico abbandonato a se stesso anche per le feste pasquali: zero iniziative, zero promozione da parte del Comune.

Mentre il sindaco Arena e l’assessore De Carolis ci parlano di fantomatici progetti di marketing turistico - dalla mostra multimediale su Sebastiano del Piombo al trasferimento della collezione Rossi Danielli non si sa bene dove (una volta, ci dicono, nella pinacoteca di Palazzo dei Priori e un’altra, invece, all’ex tribunale) -, un patrimonio artistico e culturale della città dal valore inestimabile non riesce ancora a essere pienamente fruibile dai turisti e dai viterbesi.

La precedente amministrazione aveva cercato di valorizzare il Museo Civico, assegnandogli, ad esempio, la figura di un direttore artistico a cui sarebbe spettato il compito di organizzare eventi per mettere in mostra i tesori che custodisce, comprese le opere che si trovano negli scantinati. Ebbene, quel bando che poteva rappresentare una svolta concreta per il nostro museo, è stato bloccato.

Non solo. L’attuale amministrazione ha tentato di affidare l’intera struttura a un soggetto esterno, come se il museo rappresentasse solo un costo per il Comune e che come tale bisognasse liberarsene. Quella delibera è stata fermata solo grazie all’opposizione che abbiamo fatto come gruppo del Pd, perché riteniamo che non ci si possa disfare dei propri gioielli di famiglia, e per di più senza un bando pubblico.

Tuttavia da allora poco è cambiato. Continuiamo a essere molto preoccupati non solo per la gestione insensata del nostro patrimonio artistico e per quello che passa nella testa di questi amministratori, ma soprattutto perché, ed è questa la cosa più grave, il Museo Civico continua a non essere fruibile come invece meriterebbe''.

Luisa Ciambella, capogruppo Pd

 




Facebook Twitter Rss